Biomolecole

Le molecole alla base della vita
Mercoledì 08 Aprile 2020, ore 11:00-11:50

Rivolto a Scuola secondaria di II grado

Con Riccardo Di Deo, divulgatore scientifico e nutrizionista AIRC


Devi essere autenticato per iscriverti, clicca qui.


Abstract
Come ha avuto origine la vita sulla terra e come si sono formate le molecole chiave degli esseri viventi? 
Ad oggi è ancora difficile dare una risposta chiara a queste affascinanti domande ma la curiosità che spinge gli scienziati a scoprire il mistero della vita non si è di certo arrestata. 
Ed è proprio grazie al lavoro di ricercatori di tutto il mondo che oggi sappiamo molto sulle biomolecole, componenti fondamentali di qualsiasi organismo vivente. 
Si tratta di molecole organiche formate dall’unione di diversi atomi come ossigeno, azoto, fosforo e zolfo ma la peculiarità che le accomuna tutte è la presenza di carbonio sempre accompagnato dall’idrogeno. 
Le biomolecole si suddividono in quattro categorie: acidi nucleici, carboidrati, proteine e lipidi. Quali sono le caratteristiche principali e che ruolo svolgono nell’organismo? 
Un webinar che risponderà a queste domande, fornendo una visione d’insieme sui principali processi che stanno alla base della vita e sull’importanza delle interazioni tra gli esseri viventi. 


Riccardo Di Deo, divulgatore scientifico e nutrizionista AIRC 
Coordinatore dei laboratori didattici e delle attività di divulgazione svolte nei festival della scienza per la Fondazione AIRC. 
Laureato in Alimentazione e Nutrizione Umana all'università degli Studi di Milano, ha sempre lavorato nell'ambito della divulgazione scientifica collaborando con associazioni e aziende del settore scientifico e sanitario. 
Le prime attività di comunicazione scientifica le ha svolte con il gruppo Smartfood dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano. Da freelance ha partecipato a numerosi festival scientifici, curato contenuti editoriali per Yakult ed è stato responsabile della didattica in biologia per le scuole al POST, Museo della Scienza di Perugia.