Resta aggiornato sulle iniziative di AIRC nelle scuole con la newsletter.

Iscriviti alla newsletter

Investigando s’impara?

Portiamo l’Inquiry-Based Science Education in classe!
Mercoledì 10 Novembre 2021, ore 16:30-17:45

Rivolto a Docenti

Con Federica Giraudo, divulgatrice scientifica AIRC e Librì progetti educativi


Registrati o fai il login per iscriverti al webinar, rivederlo o scaricare i kit didattici.
Ti ricordiamo che la registrazione su questo sito è riservata ai docenti e ai genitori/tutori nel caso di minori (16-17 anni)

WEBINAR DEDICATO AI  DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA  

In occasione della Giornata Mondiale della Scienza, in collaborazione con Librì progetti educativi.

Abstract

L’analisi dei problemi, la valutazione degli esperimenti e delle alternative, cercare informazioni, costruire modelli, discutere con i pari: tutti elementi imprescindibili nella ricerca scientifica. Come si arriva quindi, in laboratorio, ad ottenere e discutere di un dato? E soprattutto, questo processo può essere trasferito nelle aule scolastiche? 
A queste ed altre domande proveremo a rispondere durante il webinar, approfondendo uno degli approcci all’insegnamento più innovativi: l’IBSE (Inquiry-Based Science Education). 
L’educazione scientifica basata sull’investigazione si propone di coinvolgere gli alunni e le alunne attraverso domande significative dal punto di vista scientifico, per poi costruire un percorso di ricerca e valutazione di evidenze sperimentali, formulazione di spiegazioni, confronto e comunicazione dei dati ottenuti. Se in ricerca l’esperienza, la condivisione dei dati e l’argomentazione dei proprio risultati è fondamentale, può essere una buona strada per l’apprendimento di materie scientifiche? 
Prepariamoci a vestire i panni degli alunni e attraverso esperimenti ed attività proviamo ad applicare l’IBSE in classe! 

Se non l’hai già fatto, ti invitiamo a iscriverti alla nostra newsletter, per rimanere sempre aggiornato: scuola.airc.it/newsletter.asp


Federica Giraudo, laureata in Biotecnologie Mediche all’Università degli Studi di Torino, inizia a lavorare nel mondo della divulgazione come animatrice scientifica ed explainer presso diverse mostre e festival scientifici italiani (tra cui il Festival della Scienza di Genova); dopo aver svolto un corso di specializzazione in divulgazione scientifica attualmente collabora come freelance con numerose organizzazioni che si occupano di comunicazione della scienza per le quali progetta e conduce attività didattiche e divulgative rivolte a scuole di ogni ordine e grado.